14 settembre 2011

Pesche ripiene: persi pien

Ricetta presa da: Camillo Brero Ricettario di Cucina Piemontese.


 Bicchiere da caffè di GreenGate


Tajé an mes 6 persi gròss nen tròp madur, gaveje l'òss e na frisa 'd polpa dantorn al creus lassà da l'òss.
La polpa gavà butela andrinta a na tarin-a ansema a la polpa 'd n'àutr persi, sgnachè 'l tut da bin con na forciolin-a tant da fè na pasta. Campeje ansema 4 cuciar èd sùcher, n' etto di amarèt sfrisà, 30 gramma 'd butir un cuciar èd cacào e un ross d'euv.
Toirè tut da bin e ampinì con cola pasta ij creus dij persi. Ambutirè da bin un tian da forn e soagneje andrinta ij persi pien e butaje ant èl forn a cheuse a feu moderà per 30 o 40 minute, conforma la qualità dij persi.
Lasseje sfreidè a ancapleje con na sofia 'fioca e sucher.



Avete capito?? Questà è la ricetta originale, come me l'avrebbe detta mio nonno...

E questa è la trsduzione per tutti:

Tagliate a metà sei pesche grosse, non troppe mature; togliete l'osso e un pò di polpa. La polpa levata, mettetela in una fondina insieme alla polpa di un'altra pesca, schiacciate bene con una forchetta fino a farne una pasta. Aggiungete quattro cucchiai di zucchero, un etto di amretti sbricciolati, trenta grammi di burro, un cucchiaio di cacao e un rosso d'uovo.
Rimestate tutto e riempite le pesche con la pasta ottenuta. Imburrate un piatto da forno, disponete le pesche ripiene e lasciate cuocere per trenta quaranta minuti (secondo la qualità delle pesche). <togliete dal forno e lasciate raffreddare e guarnire con panna e zucchero.







11 commenti:

  1. poterla mangiare!!!!!!!bacioni!!!

    RispondiElimina
  2. Mi sono proprio divertita a leggere la ricetta nella lingua originale!!! Prima di vedere la traduzione ho provato a capire... c'ero quasi!
    Devono essere una favola queste pesche...

    RispondiElimina
  3. Che delizia!!
    Mi sono unita al tuo blog ti va unirti anche tu al mio?!
    A presto
    Cristy

    RispondiElimina
  4. E' tutta l'estate che voglio farle e ancora non mi sono decisa! è uno dei miei dessert favoriti! Le pesche devono essere di quelle che si spaccano bene a metà....e per questo motivo non trovavo mai quelle giuste!

    RispondiElimina
  5. le faccio simili anch'io!!!queste sono buonissimeeeee!!! ;)

    RispondiElimina
  6. Gnammi...non le avevo mai viste...devo provarle assolutamente!!!

    Grazie mille per il premio del contest...mi piace un sacco e l'ho gia' usato!!! Eccolo in azione:

    http://pasticcigourmet.blogspot.com/2011/09/mtc-di-settembre-macedonia.html

    Grazie ancora Laura,
    baci
    Anny

    RispondiElimina
  7. Che bella la ricetta in piemontese e che bella da assaporare!
    Piacere di conoscerti! Se ne hai voglia da me c'è un contest partito proprio oggi!
    A presto!

    RispondiElimina
  8. goduriosa!!!!!bravissima!!..e splendida foto!

    RispondiElimina
  9. Dana ho visto, se riesco partecipo volentieri!!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, ti risponderò appena possibile!