27 maggio 2012

Pane al mais





E poi ti svegli al mettino e ti trovi il pc formattato.
Urlare non basta.
Tutti i miei programmi SPARITI, tutte le mie pw in giro per il web SPARITE.

Ceh brutto modo di incominciare la mattinata.
Già non è un periodo dei più sereni.
E' mancata una persona a me cara. 
Qundo succede incominci a pensare, pensare.
La cosa più difficile è stata spiegare alla mia principessa cos'era successo, ma lei non mi delude mai.
Mente sveglia, mi ha aiutato con la sua fantasia e anche praticità a farle capire come va la vita.

"E con la tua gattina? Quando si diventa vecchi si muore mamma". -Viola-

E si cara piccola, hai proprio ragione, e con la mia gattina, la in quel paese stupendo, come ti ha raccontato papà, dove si ritrovano tutti.

"Ci andrò anch'io quando sarò vecchia? Ci andrò con te mamma" -Viola-

I bambini... il nostro polmone.





 







150g di farina di mais gialla (per polenta)
200g di farina 00
100g di lievito madre rinfrescato il giorno prima
150 ml di latte e più
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiano di sale
1cucchiaino di olio evo




In una ciotola sciogliete il lievito madre con il latte a temperatura ambiente, aggiungetevi lo zucchero, la farina di mais e iniziate a lavorare.
Sciogliete il sale nell'olio, unitelo al composto insieme alla farina e lavorate fino ad ottenere un impasto omogene.
Se usate la planetaria, utilizzate lo stesso procedimento, ma impastate prima a bassa velocità, e poi ad alta per 3 minuti.
Fate lievitare fino a quando non sarà raddoppiato di volume. (per me 5 ore)
Non vi aspettate grandi crescite, la farina di mais non aiuta molto.
Scaldate in forno a 200° e cuocete per 40 minuti.









8 commenti:

  1. :-)
    i bambini sono capaci di sorprenderci perchè è come se conoscessero già l'ineluttabilità della vita che è fatta anche di perdite...

    un pane stupendo....
    buona domenica!!!
    Pippi

    RispondiElimina
  2. i bambini sono gli angeli della terra!

    un pane celestiale direi, quando il pc ti riserva queste sorprese ti passa un brivido sulla schiena... menomale che hai risolto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il marito che mi riserva queste sorprese!!!!!

      Elimina
  3. davvero meno male che ci sono i bambini! solo da quando mi posso svegliare al mattino (ma anche durante la notte veramente) e vedere il visino del mio cucciolo ho capito quanto è bella davvero la vita!
    questo pane al mais è stupendo e decisamente da fare!!!
    buona domenica!

    RispondiElimina
  4. Eh si a volte i bambini trovano strade e pensieri a noi sconosciuti e ci aiutano a capire meglio il groviglio dei nostri pensieri e dei sentimenti.....
    Un pane meraviglioso... profumato e morbido da condividere con chi si ama!!!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Eh già. Fosse facile per noi darci delle risposte così semplici come la tua Viola. Purtroppo fa parte della vita, ma è una cosa comunque difficile da accettare. Anch'io mi sono segnata un pane al mais da fare, e vedendo questo mi viene una gran voglia di mettermi all'opera. Un bacione

    RispondiElimina
  6. Che tesoro... Sono senza parole.
    I bambini sono sempre in grado di donarci un sorriso nei momenti giusti.
    E questo pane al mais e' proprio pieno di questi piccoli valori della vita.
    Buona domenica

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, ti risponderò appena possibile!