7 febbraio 2012

Arriva il Carnevale: le castagnole





Nonostante la neve, il Carnevale qua è incominciato alla grande!
Già lo scorso fine settimane, nei vari paesini limitrofi, hanno incomincito a distribuire i fagioli con le cotiche, noi abbiamo deciso di iniziare il nostro Carnevale con dei bei dolcetti che preparavamo io e mia mamma quando ero piccolina, sicuramente sono conosciutissimi.
Il loro nome è dato dalla forma che ricorda quello delle castagne.
Anche per questo dolcetto fatevi aiutare dai vostri bimbi, la mia piccola Viola si è divertita tantissimo a formare le palline.
Oggi in questo post inauguro la piccola rubrica "i piccoli consigli dalla mia cucina".

2 uova
un cucchiaio di zucchero
un cucchiaio si liquore all'anice
un cucchiaio di olio
scorza di mezzo limone grattuggiato
un pizzico di sale
400g di farina binaca
olio per friggere


Amalgamate le uova, con lo zucchero, il liquore, l'olio, la scorza del limone, il sale e la farina in modo da formare un'impasto piuttosto sodo.
Lavoratelo a lungo per renderlo omogeneo.
Successivamente formate dei cilindretti di circa 1 cm e tagliateli a pezzetti di circa 2 cm, arrotolateli fra le mani (qui mi raccomando fatevi aiutare dai vostri bimbi) formando delle palline.
Friggete in abbondante olio bollente poche alla volta, fatele asciugare bene sulla carta assorbente.
Spolverizzatele di zucchero a velo e servitele.





Piccoli consigli dalla mia cucina:

Per la frittura io uso preferibilmente l'olio di arachidi,  un po' più caro degli altri olii vegetali ma solitamente molto meno caro degli olii venduti come specifici da frittura.
Quando acquistate un olio per friggere, dicimo quelli misti che vendono al supermercato ideali per la frittura, fate attenzione e leggere sempre le etichette, molte volte hanno olio di palma e poi solo una piccola parte di olio di arachidi, quindi perchè non comprare subito quello di arachidi risparmiando, visto che costano sempre parecchio?
L'olio per eccellenza però rimane l'extra vergine di oliva, sia per le frittura che per condire, ma visto il costo elevato è uno spreco utilizzarlo per la frittura, ma oltre a questo anche perchè non sempre ha un gusto delicato, molte volte va a comprire il sapore dei nostri cibi.

Indicativamente ve lo consiglio per il pollo fritto e la salvia, meno per il pesce che ha un sapore molto più delicato.

Ricordatevi che il successo per una buona frittura, oltre alla qualità dell'olio è dovuto a piccole semplici regole:
- buttate l'olio dopo l'uso, sempre. Ricordatevi anche di smaltirlo come si deve  (conferendolo al centro di raccolta olii esausti del vostro paese) e non dentro il lavandino.

-friggete sempre poche cose alla volta.
- non portatelo a temperature troppo elevate, oltre a cuocere solo esternamente le cose, l'olio bruciato non fa bene alla saluta.

- al contrario non immergete il cibo nell'olio freddo, si inzupperebbe soltanto.

26 commenti:

  1. Ma quanto è bella la tua bimba?
    Grazie per i consigli sulla frittura, molte volte ci si dimentica delle piccole regole della cucina.

    RispondiElimina
  2. da un po' di tempo ti seguo e ho visto che con la tua bimba cucinate tanto insieme, brve!

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia è Viola ???
    Certo che con quella foto le castagnole passano in secondo piano :-)

    RispondiElimina
  4. Ma che bella bimba.. e che ricettina. Grazie e buona giornata!
    Vaty

    RispondiElimina
  5. Che bimba bellissima! Fortunata che può papparsi le castagnole ^^

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia di bimba, ha un viso dolcissimo.
    Ottima anche la ricetta, da provare assolutamente:-)

    RispondiElimina
  7. Una delizia tesoro!!! Naturalmente mi riferisco alla tua dolcissima bimba che con quegli occhioni è un vero spettacolo....Carinissime anche le castagnole che mi riportano indietro ai tempi in cui anche io cominciavo a pasticciare accanto a mia madre!! Utilissima questa nuova rubrica...Un baciotto!

    RispondiElimina
  8. Deliziose le castagnole e bellissima la tua aiutante speciale!! e grazie per i consigli, sempre importanti! bacioni!

    RispondiElimina
  9. oooh che meraviglia queste castagnole!! Ma soprattutto che meraviglia la tu creatura!!
    Un saluto :)

    RispondiElimina
  10. che buone!! vedo che anche la tua bimba ha apprezzato parecchio, viste le guanciotte tutte impiastricciate di zucchero a velo!...

    ottimi i consigli!

    RispondiElimina
  11. Io le preparo sempre con la ricotta, e sicuramente saranno più morbide, ma voglio provare anche le tue!

    RispondiElimina
  12. Ciao che occhioni la tua bimba!!!! e che delizia le tue castagnole!!!

    RispondiElimina
  13. delizoseee!!! e che bella pupattola!!! ;)

    RispondiElimina
  14. Che bella bambina che hai!! Ottima l'idea della rubrica di consigli, ne farò tesoro.
    E' vero, tutti consigliano l'olio d'oliva per le fritture perchè regge meglio le alte temperature, ma anche io lo trovo troppo forte!!
    Un saluto

    RispondiElimina
  15. Che musetto! Che bel piatto e che buoni consigli... anche io considero l'olio di arachidi il migliore, ma bisogna fare molta attenzione a usarlo visto l'elevato numero (me compresa) di persone e soprattutto bimbi allergici a questo alimento!

    RispondiElimina
  16. Mi ricordano la mia infanzia le castagnole ...a casa mia si facevano sempre! Che occhioni la tua bimba :)

    RispondiElimina
  17. Hai una bimba bellissima, dico davvero, è splendida. Piacere di conoscerti, ho appena trovato il tuo blog e sono lieta di diventarne sostenitrice. A presto e complimenti per tutto, sei bravissima!

    RispondiElimina
  18. Ammmore *_* che bella che è Viola!
    Le castagnole sono diaboliche, una tira l'altra e ti dirò di più a volte le farcisco pure con la Nutella ;))) tanto per stare leggera.
    UN abbraccio
    Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia solo perchè voi siete tutti in linea, non come da me...mannaggia!!!

      Elimina
  19. Brava e bella la tua aiutante,sono venuti una meraviglia queste castagnole!Interessante i consigli sulla frittura!Complimenti!Ciao

    RispondiElimina
  20. Anche per me le castagnole sono fonte di bei ricordi, con le mani in pasta insieme a mia madre, il profumo dello zucchero a velo...

    RispondiElimina
  21. Dolcezza su dolcezza...
    Nessuna immagine è più bella di un volto innocente, sporco di zucchero a velo! E che occhi!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  22. che buonee le castagnole!! :) bellissima la tua bimba! ;)

    RispondiElimina
  23. ma sbaglio o questa meraviglia che vedo si chiama come la mia bimba?? e quanti anni ha??
    vieni a vedere il mio, di fiorellino!!!
    la tua bimba è un amore... bellissima!!!!
    intanto mi iscrivo, che qui c'è tanta roba bella da vedere...

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, ti risponderò appena possibile!