29 ottobre 2012

La mia zuppa di pesce per riprenderci dal Salone del Gusto




Come avrete letto ovunque, oggi si è conclusa la nuova edizione del Salone del Gusto.
Un viaggio unico tra le varie regioni dell'Italia e gli stati del mondo.
Ho assaggiato, visto, annusato e toccato cibi, frutti e non solo, che non avevo mai visto, sapori a me sconosciuti hanno inebriato la mia giornata di ieri.
Un'esperienza unica, un giorno non basta, ne servono almeno due per mangiare tutto quello che tutti i paesi del mondo propongono.
Ho fatto compere, poche per i miei gusti, infatti tra due anni sarò più organizzata: prima di tutto, carrellino della spesa, eh si... la prossima volta non mi frega nessuno....scarpe comode....pancia vuota da almeno due giorni (essenziale) e andare in settimana. La domenica non fa per me, troppa gente, e poco tempo per chiedere informazioni e ricette, comprare qualcosa senza saperlo poi utilizzare nel miglior modo e corretto, per me, è sbagliato.
Ho trovato la farina blu del Messico, quando la macinano la lavorano con la cannella e lo zucchero, infatti è perfetta per preparare dolci. (ne parlerò più avanti quando la utilizzerò)
Comunque, naturalmente, dopo la super giornata mangereccia di ieri, oggi ho deciso di cucinare un piatto leggere, ma gustoso, perchè,  a casa mia, anche quando c'è il periodo di dieta, nulla è buttato al caso, e cerco sempre di preparare piatti che sazino le mie voglie senza rendere triste la tavola.



 Per sei persone:

2 kg di pesce da zuppa 
(scorfano, triglie, gamberi, seppie, totani, moscardini, cozze e vongole)
 10 pomodori  rossi maturi
3 teste di aglio
1 cipolla rossa
peperoncino (a scelta)
2 bustine di zafferano
vino bianco q.b.
sale, pepe
olio extravergine d’oliva

Prima di tutto dobbiamo occuparci della pulizia del pesce,  facciamo spurgare le vongole per alcune ore in acqua salata, poi laviamole molto bene,e  levate la barba alle cozze (i fili).
Se il vostro pescivendolo non ve li ha già puliti, eliminate le interiore dei pesci, tagliate via la testa, ma senza buttarla, e squamateli.
Se troppo grandi, dividerli in pezzi o in tranci. 
Staccate anche le teste ai gamberi, anche queste non buttatele perchè ci serviranno per la preparazione del brodo. Pulire i calamari e tagliarli a pezzi, stessa cosa per le seppia, i moscardini lasciateli interi.
Per preparare il brodo, dovete mettere in una casseruola capiente la cipolla a pezzi, un pomodoro tagliato a pezzetti, e l’aglio.
Unite tutte le teste dei pesci, dei gamberi, lo zafferano, 1 cucchiaino di sale e qualche grano di pepe e fate cuocere, per un ora,  in 2 litri di acqua e un bicchiere di vino.
A fine cottura, colate il brodo in modo da eliminare le teste.
Adesso prepariamo la zuppa:  in un’altra casseruola, fate rosolare 2 spicchi d’aglio con due cucchiai di buon olio. Per prima bisogna far cuocere i calamari, moscardini e totani per una decina di minuti, bagnandoli con del vino bianco, facendolo evaporare.
Tagliate i pomodori a dadini e uniteli al pesce,  salate e pepate, lasciate cuocere per 10 minuti.
Aggiungete i pesci nella pentola, mescolate delicatamente e fate cuocere per altri dieci minuti.
Per ultimo unite il brodo caldo preparato precedentemente e cuocete ancora per 15 minuti, senza girare troppo altremente i pesci si rompono tutti, aggiungete i molluschi e i gamberi.
Assaggiate e  regolare di sale e pepe.
Servire la zuppa calda, sarebbe perfetto servirli con del pane tostato (come da foto) ma visto la giornata light, io mi sono "accontentata" solo della zuppetta.








12 commenti:

  1. Sono curiosissima di vedere la farina blu! Intanto grazie, la tua zuppa è superba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, al più presto preparerò qualcosa..anche dei semplici biscotti così valorizzo la farina!

      Elimina
  2. Una zuppetta deliziosa, che fa tantissima gola..! Mi piace il pesce, più della carne! :D Anche io attendo di vedere cosa farai con quella farina blu di cui non avevo mai sentito parlare cara! :) Un bacione forte! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena possibile proverò a preparare qualcosa.. ma vorrei fare una ricerca per capire le origine, ho letto che la usavano Atzechi

      Elimina
  3. vergognati!!! Avevi detto che non saresti venuta! anzi andata... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dire così, non era in programma, mi ha portato mia suocera.

      Elimina
    2. allora... sei scusata! Per questa volta!!!

      Elimina
  4. Ottima zuppetta di pesce! Mi sarebbe piaciuto andarci, perdindirindina!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, ti risponderò appena possibile!