30 ottobre 2013

Straccetti di pasta lievitata all'olio di oliva e semi di papavero


Sono malata e non posso uscire di casa.
In questi giorni sto cercando di cucinare qualcosa da mangiare,  anche buono, nonostante il deserto in frigo.
Visto che ero rimasta senza pane, ma non avevo voglia di prepararlo, ho impastato questi straccetti di pasta lievitata, croccanti e gustosi, perfetti da accompagnare alla frittata di patate e timo che ho cucinato.
Da quando ho Viola, questa è la prima volta che mi fermo in mutua, e questa cosa non mi piace per niente, non riesco a gestirmi casa come vorrei, non sono riuscita a portare Viola in palestra, e quindi l'ha saltata, non riesco ad andare a fare la spesa. 
Forse solo tra donne ci capiamo veramente, e tutto un'organizzare perfettamente le esigenze di tutti, la casa e le tue, quindi riuscire ad essere veramente Wonder Woman.
Al mattino mi sveglio presto, mezzora prima del previsto, perché mentre faccio colazione dedico cerco di dedicarmi al mio piccolo blog, e poi via di corsa inizia la giornata frenetica: porta Viola all'asilo, vai a lavoro, torna , sistema casa, vai a prendere Viola...
Ma non solo, sempre, ogni istante che sono a casa  cercare di avere un ordine "basilare" ... quelle cose semplici, l'asciugamano ben piegato, le pentole impilate perfettamente, pavimento pulito.......da noi non si può, e siamo solo in tre.
Mi chiedo "quelle maghe" come fanno ad avere le case perfette, no polvere, no macchie sul pavimento,letto perfettamente sistemato, divano immacolato!!!
 no.... no.... no... no...

Ogni tanto penso di crearmi da sola l'ansia, e tutte queste cose da fare.
Forse dovrei sorvolare, chiudere la porta e dire CHISSENEFREGAAAAAA!!!!
 
Ieri ho letto questo post http://www.lenuovemamme.it/santarelli-supermum/ , Micaela dice bene:

La supermum ha i capelli arruffati, non ha neanche una mano libera ed ha intorno almeno un paio di bambini attaccati alle gambe e, nonostante tutto questo, è PERFETTA!

Bene, io sono ancora al gradino sotto, anzi sto salendo adesso le scale che Viola è cresciuta, mani piene di borse, capelli arruffati.... SEMPRE.....e la perfezione?! La lascio ad altri...
 



Impastate tutti gli ingredienti insieme, lasciate riposare un'ora, dopo di ché stendete la pasta con il mattarello, mi raccomando molto sottile, ricavatene dei pezzetti irregolari e cuoceteli in forno per 10 minuti a 180°.

6 commenti:

  1. Grazie della citazione e, soprattutto, se può consolare, pensa che siamo tutte sulla stessa barca e chi dice di no, sta dicendo una cavolata prima a se stessa e poi al resto del mondo!

    RispondiElimina
  2. Ciao leggendo il tuo post mi ci sono ritrovata completamente. Io ho tre bimbi piccoli, un marito, un cane e un coniglio, un lavoro e una casa.....tutto questo riempie ogni secondo della mia giornata, vado sempre a tremila e ognitanto mi imbatto in supermamme tranquille e perfette....ma come fanno???comunque io non cambierei la mia vita con nulla!!!
    Forza e coraggio che ce la facciamo.
    Ti abbraccio con sincero affetto
    Bea
    Ps complimenti per le focaccine

    RispondiElimina
  3. Dimenticavo....complimenti per il blog ...lo trovo veramente carino...naturalmente da oggi ti seguo...
    Bea

    RispondiElimina
  4. Laura, ma tu sei bella e perfetta così come sei!!!! Mai che ti venga il dubbio!
    Complimenti per queste focaccine: credo che le abbia apprezzate anche Viola ^_^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Le donne...le mamme....sono super e belle anche arruffate e affannate!!
    grazie per questa ricetta
    Elena

    RispondiElimina
  6. Non ho figli ma purtroppo sono sempre di corsa...tanto che spesso mi chiedo come fate voi mamme blogger...siete bravissime!! E credo che quelle con tutto perfetto....in realtà non facciano tutto da sole.... ;-) bacio

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, ti risponderò appena possibile!