5 giugno 2012

Risotto agli asparagi bianche di Cimadolmo




Se ho abbandonato, per alcuni giorni, il blog è colpa del sole.
Perdonatemi, ma la bici e le corse sui campi con Jack e Viola hanno preso il sopravvento.


Come sapete sono stata a Treviso, proprio nel week end della fiera dell'asparago bianco, non aggiungo altro perchè appena avrò un attimo di tempo, vorrei preparare un post con le due compagne di avventura sulla bellissima esperienza.
Cari miei, dovrete aspettare, anche, per sapere come mai sono bianchi, quindi il tipo di coltivazione e tutte le loro caratteristiche nutrizionali.

Oggi vi lascerò solo la ricetta per preparare un buon risotto, un classico, ma sempre perfetto per qualsiasi occasione.














per dieci persone 


Brodo vegetale q.b.
riso 800g
Asparagi Bianchi di Cimaldolmo 400g
Grana Padano g100
Vino bianco 80 g
Cipolla 50g
olio exstravergine di oliva 40g
burro per mantecare 40g



Mondare gli asparagi e tagliare a rondelle.
Stufare la cipolla tritata in olio evo.
Aggiungere gli asparagi e cuocere fino a che non risultino morbidi, aggiungendo brodo se necessario.
Aggiungere il riso agli asparagi brasati e tostare per circa un minuto.
Bagnare con vino bianco, fa evaporare e quindi continuare la cottura per quindici minuti circa aggiungendo poco brovo alla volta.
Mantecare con burro e formaggio grana.






Per preparare questa ricetta ho utilizzato:



14 commenti:

  1. Che fortuna che hai trovato il sole, qui da noi credo che ormai sia andato in sciopero perenne. Questo risotto è delizioso e molto delicato, buonissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo dico troppo forte, oltrettutto ho una mezza idea di lavare le tende, ma quando lo faccio diluvia!!!!!!

      Elimina
  2. Il risotto classico agli asparagi che più classico non si può, da veneta doc! E buonissimo... Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, classicissimo...diciamo della tradizione..e io adoro questi piatti!

      Elimina
  3. Semplice e buono... proprio come piace a me ! :o) Buona giornata

    RispondiElimina
  4. Che buono!!! Una porzione un po' piccolina però, almeno in foto. Ciao!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nora, solo per la foto una porzione piccola...a casa le porzioni sono...moooolto più grandi!

      Elimina
  5. curiosi questi asparagi bianchi e curiosa sono io perchè non vedo ora di vedere le foto della vs avventura in a Treviso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono asparagi normali solo che vengono coltivati coperti (volevo svelarlo al prox post). Sono molto meno gustosi degli altri.

      Elimina
  6. E pensa che io lavoro proprio a Cimadolmo, in un bar trattoria, però ormai la stagione è finita, l'ultimo contadino che li teneva ormai li ha aperti, negli anni passati la stagione si concludeva per tutti l'8/9 giugno in occasione della festa del camionista, negli ultimi anni però tutti cominciano a piantarli prima e quindi li aprono in anticipo. Vorrei solo fare un elogio ai contadini che li coltivano, non sono una coltivazione facile, per tutto l'inverno devono stare attenti all'acidità della terra concimandola a dovere, appena piantati non possono essere raccolti per 2 o 3 anni, al quarto si comincia la raccolta e durano fino ai 10 anni. In questi ultimi mesi ci hanno dato dentro, sveglia alle 6 del mattino e giù a sgobbare, ma il risultato è fantastico. Hai ragione nel dire che sono meno gustosi di quelli verdi, infatti dove lavoro fanno il risotto mettendo dentro entrambi i tipi di asparagi e aggiungono anche un po' di mozzarella a 2/3 della cottura, c'è gente che arriva da Padova per mangiarlo. Io ad essere sincera non lo posso più vedere, dopo 3 mesi di cene con frittata di asparagi, risotto o tagliatelle con gli asparagi, uova lesse e asparagi....... non se ne può più. Per il prossimo anno vi consiglio vivamente di venire a provarli in una delle tante trattorie, magari assieme ad una visita al castello di Conegliano a al Castel Brando. :)

    RispondiElimina
  7. Troppo buono il risotto con gli asparagi.
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  8. Ho assaggiato questo risotto anni fa a Pieve di Soligo mi era piaciuto moltissimo, complimenti!

    RispondiElimina
  9. bel risotto, e bellissimo il sevizio di piatti.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, ti risponderò appena possibile!