28 marzo 2014

Torta di zucca con amaretti

Con questo tempo ballerino, non si sa se, iniziare a cucinare delle belle torte primaverili con le fragole, o approfittare delle ultime zucche, per cucinare delle buone torte che ti scaldano il cuore.
E' bello verede, come la primavera si sta svegliando, i tulipani in giardino crescono sempre più, e tra breve fioriranno, il pesco è in fiore e le primuli gialle, colorano i prati bianchi.
Con questa torta saluto l'inverno dando il benvenuto alla Primavera, e ad una serie di ricette con un'ingrediente molto particolare: la lavanda, l'avete mai usata in cucina?
 










TORTA DI ZUCCA 
con amaretti

250 gr di polpa di zucca
200 gr di zucchero
280 gr di farina 00
100 ml di olio di semi
80 ml di latte
4 uova
150 g di amaretti
1 bicchierino di Cointreau
1 bustina di lievito per dolci
 

Tagliare la polpa della zucca cruda a cubetti molto piccoli, con un frullatore ad immersione, frullatela insieme al latte e all'olio fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Separate i tuorli dagli albumi, montate i primi con lo zucchero, fino a quando non avrete ottenuto una crema gialla chiara, infine montante anche gli albumi con un pizzico di sale a neve ferma.
Unite la crema di zucca, il bicchierino di Cointreau allo zucchero montato, setacciate sul composto la farina con il lievito e gli amaretti, che avrete tritato grossolanamente con un coltello.
Per ultimi senza farli smontate, unite gli albumi.
Cuocete in forno caldo a 180° per 50 minuti, servite fredda con un' abbondante spolverata di zucchero a velo.

2 marzo 2014

Marmellata di mele e noci

Oggi spende il sole... 
la casa è illuminata, e dalla finestra le montagne bianche brillano.
Sono felice, tra poco stenderò le mie nuove lenzuola bianche di pizzo, e sono felice.
Sono felice perchè è Marzo, perchè tra pochi giorni, sarà il tuo compleanno, 
compirai 5 anni.
Sebra ieri... (come canta Bennato e te in macchina), 
sembra ieri che io e papà correvamo per quell'autostrada, avanti e indietro perchè non volevi uscire.  
Sembra ieri... che hai iniziato a dire le prime parole (ed ora vuoi imparare l'inglese)
Sembra ieri... che hai inizitiato a muoverti goffetta...

Ma è anche tutto oggi, oggi è le prime parole scritte, le tue domande mille domande, i tuoi sorrisi e i tuoi mille capricci... la tua volgia di scoprire....

Sarà anche domani... uno stupendo domani.




 Marmellata di mele e noci


 



3 kg di mele 
 2 kg di zucchero di canna bio
200 g di gherigli di noci

 

Consiglio vivamente di comprare le mele al mercato da un contadino, anche se non sono lucide e perfette non vuol dire che non siano buone.
Lavate le mele, togliete il picciolo, il torsolo e i semi.
Tagliatele a pezzetti, e cuocetele con un bicchiere di acqua.
Fate cuocere il tutto per 15 minui, poi aggiungete lo zucchero di canna e le noci tritate (non troppo fini), continuate a cuocere per più di un'ora.
Fatela prova del piattino prima di mettere il tutto nei vasetti.

Copio e incollo da un vecchio post le regole per preparare una buona marmellata:
 

Come faccio a sterilizzare i barattoli di vetro?

Potete sterilizzare i barattoli o a bassa temperatura in forno per 30 minuti o facendoli bollire in una pentola.


Che cos'è la prova del piattino?

La prova del piattino serve per capire qual'è il momento preciso del punto di assestamento della marmellata o confettura.
Per questo metodo dovete prendere un piattino, precedentemente messo a raffreddare in frigo, e farci cadere una goccia di marmellata sopra.
Quando avrà raggiunto la temperatura ambiente e si sarà rappresa, capovolgete il piattino; se la marmellata non cade vuol dire che è pronta per essere invasata.
Potete anche utilizzare un termometro e se la temperatura è di 105° vuol dire che è pronta.



E con l'arrivo di Marzo ecco le nuove verdure che potremmo comprare:


(via Pinterest)